Quali opportunità lavorative dal 2030 in poi

Segnaliamo questa interessante iniziativa, promossa e organizzata dal CIDA e dall'Istituto Tecnico Volta. Per visualizzare le informazioni complete dell'evento, cliccare qui. Per registrarsi all'evento, cliccare qui.

L’orientamento scolastico e occupazionale per il futuro

Mercoledì 2 dicembre 2020, ore 18.00

La nostra epoca è caratterizzata dagli imponenti processi di trasformazione tecnologica ed i tempi della sua evoluzione sono molto più rapidi di quelli dell’analisi sociale.

Il mondo lavorativo è in costante sviluppo che, però, non dipende soltanto dalla tecnologia ma da come sapremo ad affrontare l’innovazione in un contesto sociale e globale, caratterizzato dai continui cambiamenti. Va pensato che tra 5-10 anni molti dei lavori attuali non ci saranno più mentre ne giungeranno dei nuovi e i giovani giustamente chiedono quali saranno le professioni più richieste in futuro.

Ed è qui che entra in scena la scuola e tutto il sistema formativo. Infatti, la missione della scuola dovrà cambiare, fornendo agli studenti non soltanto le basi istruttive ma anche le employability skills, le nuove competenze trasversali necessarie a qualificarsi (e riqualificarsi) per un mondo del lavoro travolto da un continuo cambiamento. Perciò la professione docente avrà una sfida chiara ed importante – innovare metodologie e soprattutto i contenuti dell’insegnamento-apprendimento per poter fornire alle future generazioni un orientamento occupazionale in tutte le fasi del processo formativo-educativo.

Programma

Interventi di saluto:

Clementina Frescura – Dirigente scolastico ITS A. Volta, rappresentante ANP

Confronto tra:

Zeno D’Agostino – Presidente dell’Autorità portuale di Trieste

Alberto Felice De Toni – Docente Università di Udine

Moderano:

Daniele Damele – Segretario regionale CIDA FVG

Erna Hauser – Rappresentante Manageritalia

Conclusioni a cura di:

Mario Mantovani – Presidente CIDA nazionale

Pubblicata il 19-11-2020